Ciao Giorgio…

9 Gennaio 2011

Caro Giorgio, da quando ho saputo che “la tua strada finiva quel giorno” vago tra le pagine del forum in cui ci siamo incrociati, senza trovare più interesse nei vari temi che fino all’altro ieri mi appassionavano. Mi è già successo con altre persone care e so che passerà, ma la cosa straordinaria è che accada per una persona che ho incontrato due volte e con cui ho scambiato qualche pensiero in questo nostro forum, più tuo che mio per la verità.
Sì, lo so, c’è l’identificazione (oggi è capitato a te e domani potrebbe capitare a me); c’è anche quell’atmosfera di cordoglio che anima tutti noi che ci ritroviamo quotidianamente su queste pagine per sognare, informarci, discutere e a volte litigare.
Sì, tutto questo è vero, ma…
ma tu avevi un modo di raccontare assieme a Sandra i vostri giri, un modo di dare il benvenuto a chiunque, di fare sentire importante qualunque cosa un altro scrivesse, di sottolineare il tuo accordo e di mitigare il tuo dissenso che ad uno sembrava di essere tuo amico anche solo dopo un minuto che ti conosceva.
Ricordo che ci incontrammo poco più di un anno fa alla Raticosa per brindare a “vitellino”, allora la nuova moto di Paolo. Poche parole soltanto, ma sufficienti.
Ricordo poi le tue battute sul mio “allevare la scimmia” per il viaggio a Capo Nord e quest’anno per quello in preparazione verso la Scozia.
Tu, che avevi alle spalle una lunga carriera di giri e viaggi, sapevi entusiasmarti sui viaggi di chi, come me, si affacciava su questo modo di vivere la propria libertà.
Ricordo… già, oggi è possibile solo il ricordo!
Nessuno che ti abbia conosciuto ti dimenticherà caro Giorgio e sono sicuro che quando ci si ritroverà fra motociclisti, per caso o per scelta, senza dircelo, saremo tutti sorpresi che tu non sia ancora arrivato.
Giorgio, per Sandra sarà duro abituarsi alla tua assenza, ma sono sicuro che il tuo ricordo la consiglierà e poco a poco le ridarà serenità sulle strade della vita. Da ora in poi però, Sandra dovrà accettare che tu stia seduto dietro e lei alla guida. E forse questa sarà la cosa più dolorosa da accettare.

Ciao Giorgio.

Giorgio (Alp_3225)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Viaggi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...